Vai al contenuto

Il Fondo del Libro al reparto pediatrico dell’ospedale San Giuseppe di Empoli

13 marzo 2012

Nasce finalmente il Fondo del Libro per i piccoli degenti del reparto pediatria dell’ospedale “San Giuseppe”, diretta dal dottor Roberto Bernardini.

Si tratta di settanta libri per bambini, del valore complessivo di 427,30 euro, raccolti grazie alla collaborazione di numerosi clienti della nostra libreria, della scuola primaria della frazione di Galleno nel comune Fucecchio  e di Alfonso Dell’Accio, che ha donato la sua personale raccolta di libri per ragazzi Piccoli Brividi.

L’iniziativa è nata in occasione della mostra “DiSognamo: I sogni dei bambini interpretati da famosi illustratori per ragazzi” (20 tavole originali dal libro In viaggio, il libro dei sogni),  presentata il 22 ottobre 2011 alla manifestazione “Notte Bianca”, svoltasi alla biblioteca comunale empolese “Renato Fucini” in collaborazione con l’editore per ragazzi Coccole & Caccole.

I libri sono stati consegnati nei giorni scorsi, ma l’iniziativa, però, non finisce qui. Il progetto prevede anche il coinvolgimento dei volontari del  Circolo di lettura amici di Marzia che nei prossimi giorni si recheranno in pediatria a leggere, su richiesta dei bambini, le numerose avventure contenute nei libri donati.

A breve, tutti coloro che hanno partecipato riceveranno  l’attestato di “Donatori di storie”.

Un grazie di cuore ai nostri clienti, ad Alfonso, alla scuola Galleno di Fucecchio per averci aiutato a realizzare questo progetto!

Questo il comunicato stampa ufficiale diffuso dall’azienda Usl 11 di Empoli: http://www.gonews.it/articolo_125690_Settanta-libri-donati-alla-pediatria-Giuseppe.html

 

“Ogni lettura è un atto di resistenza. Di resistenza a cosa? A tutte le contingenze.” (Daniel Pennac)

 

 

Donatori di Storie

21 ottobre 2011
Cari lettori,
siamo lieti di invitarvi alla mostra itinerante:

DiSognamo:

I sogni dei Bambini

interpretati da famosi illustratori

20 tavole originali dal libro:

In Viaggio, il libro dei sogni 2011

ed. Coccole e Caccole

che presenteremo domani 22 ottobre alla Notte Bianca in biblioteca R. Fucini qui a Empoli, in collaborazione con l’editore Coccole e Caccole

Inoccasione della mostra vi proponiamo di collaborare con noi per il “Fondo del Libro” destinato al reparto pediatrico dell’Ospedale San Giuseppe di Empoli :

sull’acquisto di tutti i  libri per bambini destinati al Fondo del Libro riconosceremo uno sconto del 15%. 

Da martedì 25 ottobre la mostra: DiSognamo sarà ospitata presso la nostra sede in via Spartaco Lavagnini, 14 nella “Saletta dei Sogni” fino al 30 novembre.

Tutti coloro che acquisteranno libri per bambini da destinare al Fondo del Libro riceveranno al termine della mostra un attestato di “Donatori di Storie”.

Al termine della mostra, tutti i libri destinati al “Fondo del Libro” saranno consegnati da noi al reparto pediatrico dell’ospedale San Giuseppe di Empoli, inoltre la libreria s’impegna ad organizzare gratuitamente letture animate presso il reparto pediatrico con i libri donati.

 

Vi aspettiamo!
Filomena, Irene e Samuela

per informazioni
Libreria Mondadori Empoli
via Spartaco Lavagnini, 14
0571-700658
libreriamondadori.e@tiscali.it

 

La mostra in viaggio:
L’avventura DiSognamo ebbe inizio nel 2009, a Bologna, in occasione della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi, da allora ha percorso più di 5000 km ospitata da Enti, Biblioteche e Librerie.
I libri donati ad ospedali,scuole di periferia, biblioteche ed enti vari, sono stati più di 1.000!

L’avventura DiSognamo ebbe inizio nel 2009, a Bologna, in occasione della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi.
Qualche mese prima, precisamente il 20 novembre 2008 (Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia)la Casa Editrice Coccole e Caccole lanciò un concorso ad invito per illustratori noti e meno noti, affinché illustrassero i sogni di 20 bambini. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con la Fondazione Rubbettino e con il sostegno tecnico di Cactus Studio, suscitò immediatamente interesse ed apprezzamenti tra gli esperti di letteratura dell’infanzia, premiandone soprattutto l’originalità. A partecipare a quella prima edizione furono gli illustratori: Monica Auriemma, Agnese Baruzzi, Brunella Baldi, Anna Laura Cantone, Alessandra Castagni, Nino Ferrara, AntonGionata Ferrari, Renata Gallio, Rosaria Iorio, Cecco Mariniello, Eva Montanari, Ilaria Pigaglio, Simone Rea, Alessandro Sanna, Iole Savino, Lucia Sforza, Margherita Sgarlata e Riccardo Francaviglia, Lucia Scuderi,  Gek Tessaro,  Stefania Vincenzi. La Giuria decretò come vincitore AntonGionata Ferrari, che illustrò il sogno di Angelica (10 anni), Una strana città. Una menzione speciale fu assegnata a Simone Rea, che illustrò il sogno di Andrea (9 anni), Il pianista. Dal progetto nacque Il Libro dei Sogni 2009, e poi anche l’idea di una Mostra itinerante, contenente le tavole dei 20 illustratori.
 
La Mostra ha percorso più di 5.000 Km, ospitata da Enti, Biblioteche e Librerie che ne hanno fatto richiesta. Parte del ricavato dalla vendita è stato utilizzato per il Fondo del Libro, quindi, per l’acquisto di libri per bambini, che sono stati donati a realtà sprovviste (ospedali e scuole di periferia), per un totale di circa 1.000 libri.
 
Il Libro dei Sogni è diventato anche uno spettacolo teatrale. Il Teatro del Piccione di Genova, infatti, ha messo in scena “Per filo e per sogno”, ispirandosi proprio alla creatività dei piccoli autori di DiSognamo e degli illustratori.
 
Marzo 2010: continua il “viaggio nei sogni”. Il 25 marzo 2010, in occasione della Fiera del Libro per Ragazzi, è stata presentata la nuova edizione di DiSognamo e il testo I miei sogni unici – Il libro dei sogni 2010. Vincitore di questa edizione: Gianni De Conno.
 
Marzo 2011: in occasione della Fiera del Libro per Ragazzi viene presentato il nuovo libro Il Viaggio. Libro dei Sogni 2011. Vincitore di questa edizione: Federico Maggioni.

Coltiviamo la città!

22 settembre 2011

clicca!

Coltiviamo la Città è un’iniziativa che si terrà il 23, 24 e 25 settembre ad Empoli, che comprende eventi di tipo culturale e ambientale con l’obiettivo di rivivere la città non solo occasionalmente ma quotidianamente.

La città va coltivata tutti i giorni!

Le 3 giornate saranno ricche di appuntamenti, ci saremo anche noi sabato pomeriggio con un bel banchetto in piazza Farinata degli Uberti (piazza dei leoni). Porteremo tanti bei libri, dei cuscini e un tappeto su cui potrete sedervi comodi e sfogliare…

Venite a trovarci!

qui tutto il programma dell’evento:

23 settembre

Mattina
Puliamo il mondo, iniziativa promossa da Legambiente, con il coinvolgimento delle scuole del territorio

Pomeriggio
Ore 17.00 Visita alla discarica di Casa Sartori, presso Coeli Aula (Montespertoli).
Per prenotazioni: tel. 348/3160400
Ore 17.30 Inaugurazione della mostra fotografica Una porta sulla storia. Ciò che resta delle mura della città di Empoli, 23 settembre – 9 ottobre, MuVe. Museo del Vetro di Empoli

24 settembre
Mattina
9.30-12.00 Trasformazioni della realtà: come possono tornare a vivere gli spazi e le cose. Interventi delle Associazioni Rivallegra e Agrado, dei cittadini di Pescomaggiore (L’Aquila) con il progetto Eva (Eco Villaggio Autocostruito) e di Publiambiente, Cenacolo del Convento degli Agostiniani

Pomeriggio
15.00-19.00 Visite guidate alle mura di Empoli, a cura degli studenti del Liceo scientifico Pontormo. Per prenotazioni: MuVe, via Ridolfi, 70 Tel. 0571-76714
18.00 Quiete, silenzio e solitudine. Jacopo Carucci, il Pontormo, presentazione del video realizzato per la Casa del Pontormo. Auditorium della Sala Maggiore del Convento degli Agostiniani

Stand delle aziende agricole, delle aziende operanti nel settore energie rinnovabili e delle librerie cittadine PIAZZA FARINATA DEGLI UBERTI E PIAZZA DELLA VITTORIA

25 settembre
Mattina
Le vie dello sport. Spazi dedicati allo sport e alla mobilità non a motore per le strade della città con delimitazioni del traffico
9.30 Passeggiata della salute Avane – Empoli – Avane
10.00-13.00 Trekking Urbano: la città e i suoi segreti
Per prenotazioni: MuVe, via Ridolfi, 70 Tel. 0571-76714

Pomeriggio
15.00-19.00 Visite guidate alle mura di Empoli, a cura degli studenti del Liceo scientifico Pontormo. Per prenotazioni: MuVe, via Ridolfi, 70 Tel. 0571-76714
17.30-19.00 Ripartire dal basso: altra economia e territori per un nuovo modello di società. incontro con Alberto Zoratti, esperto di economie alternative, Cenacolo del Convento degli Agostiniani
Beni preziosi stand delle associazioni dei beni culturali, con il coordinamento del Cesvot, piazza Farinata degli Uberti
Stand informativi e laboratori per adulti e per bambini, Piazza della Vittoria
Animazioni a cura di Arti Distratte e Giallo Mare Minimal Teatro.
Musica itinerante con i CamilloCromo

Musei di Empoli

Museo della Collegiata, piazzetta della prepositura, 3. Orario: mart.-dom. 9-12 / 16-19 (domenica pom. ingresso gratuito)
MuVe, via Ridolfi, 70. Orario: mart.-dom. 10-19 (domenica pom., dalle 15, ingresso gratuito)
Casa del Pontormo, via Pontorme, 97. Orario: gio-ven. 10-13; sab. e festivi 16-19 (ingresso gratuito)
Museo di Paleontologia, piazza Farinata degli Uberti, 10. Orario: sab.-dom. h. 16-19 (ingresso gratuito)

Perdesi m’è dolce…

12 luglio 2011

Avete già finito i libri che vi abbiamo consigliato qui? Non preoccupatevi, ecco altri 5 bei libri per la vostra estate

Gaetano Cappelli
Parenti Lontani
tascabili
Marsilio

Finalmente è tornato in libreria in edizione tascabile un libro fantastico, 492 pagine da leggere tutte d’un fiato!

“Parenti lontani racconta la storia di Carlino di Lontrone, un giovane orfano alla scoperta del mondo, dalle notti on the road nella lontana provincia lucana, alla New York degli anni Ottanta, dove s’imbatterà in tycoon arroganti, maghi guru e gangster, artiste d’avanguardia e miliardarie bizzose, barboni e snob squattrinati e in una ragazza che sembra una favolosa nullità e che è invece destinata a diventare un’icona del nostro tempo ….” continua qui

Roberta Torre
I Baci mai dati
ed. La tartaruga

  «Piazze enormi attraversate da piccoli ponticelli, un luogo assurdo, metafisico, dove vivono persone che hanno problemi tutt’altro che metafisici», ecco quel che resta del progetto dell’architetto Kenzo Tange per Librino, estrema periferia di Catania. Nella piazza, alla statua della Madonna è sparita la testa

Ve la ricordate Roberta Torre? No? ma di Tano da Morire sì però… il suo primo lungometraggio che oltre a riscuotere un grande successo di critica e pubblico, ottenne numerosi riconoscimenti fra cui tre David di Donatello.  I baci mai dati è tratto dalla sceneggiatura dell’omonimo film, presentato  alla 67a edizione della Mostra del Cinema di Venezia e in concorso, come unico film italiano, nella sezione World Cinema del Sundance Film Festival 2011, è anche candidato a due Nastri d’argento, di cui uno proprio per il soggetto.

Minuccia mi ha dato un totale di venticinque baci in tutta la sua vita, uno più uno meno. Diviso tredici fanno uno virgola nove baci all’anno” continua a leggere qui

Sherwood King
Se muoio prima di svegliarmi
Ed. Polillo

Se amate i gialli non potete non avvicinarvi al nostro scaffale dedicato all’editore Polillo,  il libro che vi proponiamo è stato appena pescato da lì 🙂

Ispirandosi a questo romanzo del 1938, Orson Welles diresse nel 1946 il celeberrimo film La signora di Shanghai, interpretato da Rita Hayworth e dallo stesso regista. Welles spiazzò pubblico e critica, così come il lettore resterà spiazzato dalle svolte sorprendenti nell’intreccio di questo piccolo capolavoro della letteratura noir. continua qui

Il libro fa parte della collana I MASTINI, romanzi inediti o imperdibili del filone del giallo nato negli USA intorno agli anni Venti e definito Hard Boiled School. I Mastini si propongono come il completamento della già famosa e apprezzata collana “I Bassotti” dedicata alle detective stories della Golden Age del giallo.  Qui una bella intervista all’editore in cui racconta di questi due importanti progetti: I Bassotti e I Mastini.

Passig Kathrin, Aleks Scholz
Perdersi m’è dolce
Feltrinelli, serie Bianca

Siete in vacanza in auto e di sicuro avrete raggiunto la vostra meta con un tomtom, un navigatore, una mappa di google…ma prima? come si faceva senza? ce lo chiediamo in continuazione anche per i cellulari, l’auto e ora anche per i navigatori: come abbiamo fatto senza per secoli interi?
abbiamo una paura matta di perderci, andiamo di fretta e non possiamo perdere il nostro tempo in cerca della meta, ma ci chiediamo mai cosa ci stiamo perdendo?
una mia amica mi regalò un bel quaderno prima di fare un viaggio insieme in Portogallo, sulla copertina del quaderno c’era scritto: “Happiness is a journey, not a destination” la felicità è un viaggio, non una meta.  quel quaderno lo conservo ancora, dentro ci sono i racconti anche di quei posti che abbiamo scoperto perdendoci senza cartina, svoltando all’incrocio sbagliato…
c’è una meravigliosa poesia si Antonio Machado che a un certo punto dice: caminante, no hay camino, se hace camino al andar. (Tu che sei in viaggio, non sei su una strada, la strada la fai tu, andando.)
Questo libro ci racconta del perdersi, con sagacia e ironia, Kathrin Passig e Aleks Scholz mostrano come perdersi renda più intelligenti, ricchi e soddisfatti, e qualche volta faccia perfino arrivare prima a destinazione. Perdersi è uno dei più antichi strumenti usati dall’umanità per conoscere, e i suoi vantaggi sono tutt’altro che irrisori: se fossero andati dove volevano, Colombo non avrebbe mai scoperto l’America, Hänsel e Gretel non avrebbero mai sconfitto la strega malvagia e anche noi avremmo molte meno avventure mozzafiato da raccontare al ritorno dalle vacanze... continua qui

Gianni Rodari,Fulvio Testa
La strada che non andava in nessun posto
Emme Edizioni

Anche questo libro racconta di viaggi, di curiosità, si strade nascoste e di percorsi inesplorati:

All’uscita del paese si dividevano 3 strade: una andava verso il mare, la seconda verso la città e la terza…non andava in nessun posto. Martino lo sapeva perchè l’aveva chiesto a un po’ a tutti e aveva avuto la stessa risposta: quella stada lì? Non va in nessun posto, è inutile camminarci!

Questa storia di coraggio e curiosità è tratta da “Favole al Telefono” un libro che tutti, anche i grandi dovrebbero avere a casa, magari sul comodino.
Il protagonista della storia è così ostinato che cominciarono a chiamarlo Martino Testadura, ma lui non se la prendeva e continuava a pensare alla strada che non andava da nessun posto.

Letture estive

20 giugno 2011

Con l’arrivo dell’estate la libreria si riempie di nuovi lettori, tutti vogliono portare un bel libro sotto l’ombrellone, o in treno e in aereo per raggiungere la meta dell’agognata vacanza… noi vi faremo qualche proposta sperando di incontrare i vostri gusti.

Ernest ha quasi trent’anni: è un normale ragazzo olandese di origini indiane. Ma la sua vita nasconde un dettaglio imbarazzante: la temibile mamma Veena….(continua qui)

Un divertentissimo romanzo Mama Tandoori  opera prima del giovane autore Ernest van der Kwast pubblicato per ISBN.

Sul sito dell’editore è possibile leggere il primo capitolo!

Tra la cinquina dei libri candidati al Premio Strega 2011 abbiamo scelto di proporvi L’energia del Vuoto di Bruno Arpaia ed. Guanda. A proposito…secondo voi chi vincerà?

È notte, su una stradina di montagna in Svizzera. Un’auto procede veloce, diretta a Marsiglia. A bordo un uomo, Pietro Leone, funzionario dell’Onu a Ginevra. Accanto a lui dorme il figlio Nico, una console stretta fra le mani, i jeans a vita bassissima come ogni adolescente che si rispetti. I due sono in fuga, anche se nemmeno Pietro sa da cosa sta fuggendo. La sola certezza è che da giorni qualcuno tiene sotto controllo i suoi movimenti e che la moglie Emilia Viñas, spagnola, ricercatrice al Cern, la sera precedente non è tornata a casa. (continua qui)

E’ appena uscito in edizione economica per Tea il libro:  Morte  a firenze di Marco Vichi

Firenze, ottobre 1966. Non fa che piovere. Un bambino scompare nel nulla e per lui si teme il peggio, forse un delitto atroce. Il commissario Bordelli indaga disperatamente, e durante le indagini arriva l’alluvione… La notte del 4 novembre l’Arno cresce, s’ingrossa, va a lambire gli archi di Ponte Vecchio, supera gli argini e la città è travolta dalla furia delle acque...(continua qui)

Contributi speciali nella nuova edizione:  un’intervista inedita di Teresa Ciabatti all’autore e un saggio inedito di Luca Scarlini, La morte a Firenze. Una città e la sua ombra.

Siete dei veri viaggiatori ma quest’anno non avete idee su quale avventura intraprendere? Siete dei viaggiatori pantofolai ma siete appassionati di misteri, di storia e di avventure? Misteri per caso è il libro che fa per voi, da poco uscito per Rizzoli: Syusy è una turista non-per-caso che da vent’anni va a caccia degli enigmi che la Storia ufficiale non riesce a risolvere. Patrizio è un ascoltatore scettico, ma pronto a seguirla nel suo viaggio mentale e fisico sulle tracce di grandi misteri del passato...(continua qui)

IL pesciolino d’oro, una delle mie storie preferite….sapete che è stata scritta da Aleksandr Puskin ?

La versione che vi propongo è quella di Stefano Bordiglioni illustrata da Francesco Zito  -illustratore dell’Amemì di giugno-

Questa edizione nella collana: Una Fiaba in Tasca di Edizioni El è scritta in corsivo e ha un prezzo piccolo piccolo. Un buon modo per riscoprire fiabe delle tradizioni popolari di tutto il mondo!

Le esche finalmente in libreria!

31 maggio 2011

Domani mercoledì 1 Giugno 2011 alle 18,30
verrà a trovarci in libreria
Fabio Genovesi

Parleremo del suo ultimo libro:
E
SCHE VIVE
ed. Mondadori
insime a Luca Bonistalli libraio idella libreria Fahrenheit 451 di Pistoia
Al termine dell’incontro vi offriremo dei dolci!

Fabio Genovesi nasce a Forte dei Marmi nel 1974, fa le elementari e le medie come tutti e poi sceglie il liceo scientifico perché è il più vicino a casa. Ma suoi veri maestri sono i lunghi pomeriggi tra fossi e canali, e suoi compagni di scuola carpe, tinche e lucci, topi, rospi, zecche e altre bellezze del creato. Si iscrive a filosofia perché almeno dopo trova subito lavoro, e intanto gira le località di pesca meno gettonate d’Europa e degli Stati Uniti, dove sfiora l’arresto a causa di un würstel incautamente arrostito in un bosco. Continua a leggere


Fabio Genovesi

Link utili:
Il blog di ESCHE VIVE

Rassegna Stampa

La Repubblica Firenze 02/02/2011
Il Tirreno
Il Giornale
Il Riformista
D-Repubblica
Donna Moderna
Corriere della Sera
Pulp

Intervista sul portale “Sul Romanzo

Luca Bonistalli libraio della Fahrenheit451 di Pistoia racconta di Esche Vive sul suo blog

Fabio Genovesi racconta su Panorama tutte le tappe del Giro d’Italia

I commenti dei lettori su Anobii

Recensioni:
Matteo B Bianchi sul suo blog
Un articolo uscito sul blog di Panorama

Tutti i libri di Fabio Genovesi:

Versilia Rock City ed. Transeuropa


Guida letteraria alla sopravvivenza in tempo di crisi ed. Transeuropa
(con Stefano Amato e Franz Krauspenhaar)

Prima o poi ci casco
ed. Sassoscritto
(con Katia Beni)

E’ online la nuova classifica! (settimana dal 16 maggio al 22 maggio 2011)

25 maggio 2011

Solo qui da noi i 10 libri in classifica saranno scontati del 15% !
vi ricordo che per tutta la settimana la classifica sarà sempre visibile alla pagina:  Classifica  del nostro sito.

Questa settimana vi segnaliamo in particolare 2 titoli dell’editore Einaudi:
al sesto posto  “Ave mary” di Michela Murgia di cui abbiamo già ampiamente parlato qui
e al nono posto: “Scuote anima mia Eros” di Eugenio Scalfari

«Questo libro è il racconto di uno scontro che avviene in ogni attimo della nostra vita tra le passioni e la ragione; il racconto dell’innocenza perduta, delle trasgressioni, della brama egoistica del potere e la generosità verso gli altri, dell’amore romantico e di quello libertino.
Il protagonista di questa storia fatta di cadute e di vittorie è Eros, signore degli uomini e degli dèi, fonte inesausta di tutti i desideri».


1)
Carlos Ruiz Zafon
Le luci di settembre
Mondadori


2)
Francesco Fioretti
Il libro segreto di Dante
Newton & Compton


3)
Vanessa Diffenbaugh
Il linguaggio segreto dei fiori
Garzanti


4)
Giampaolo Pansa
Carta Straccia
Rizzoli


5)
Margareth Mazzantini
Nessuno si salva da solo
Mondadori


6)
Michela Murgia
Ave Mary
Einaudi


7)
Susanna Tamaro
Per Sempre
Giunti


8 )
Serena Dandini
Dai diamanti non nasce niente
Rizzoli


9)
Eugenio Scalfari
Scuote l’anima mia Eros
Einaudi


10)
Luciano De Crescenzo
Tutti santi me compreso
Mondadori

I consigli di lettura degli editori al Salone del libro di Torino

23 maggio 2011

vi hanno incuriosito?
che ne pensate di questi “librai”?

Consigli di lettura: Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson

19 maggio 2011

Ci sono dei libri che tutti almeno una volta nella vita dovremmo leggere, e il libro di cui vi parlerò oggi è uno di questi: Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson
scritto nel 1906 dalla scrittrice svedese Selma Lagerlöf  che l’anno successivo sarebbe divenuta la prima donna a vincere il Premio Nobel per la letteratura.

La storia è molto bella, qui c’è una piccola recensione ma vi assicuro che quelle poche righe non rendono giustizia alla splendide avventure che vivrete tra le pagine di questo libro. E’ una storia per ragazzi ma la consiglierei a tutti, la sto leggendo ora ne sono entusiasta, e mi dispiace proprio non averlo fatto da bambina, un periodo in cui lo stupore, la meraviglia e l’immaginazione sono più forti…

Un’altra bella recensione:
Capace di intendere il linguaggio degli animali, Nils viaggia insieme al papero Mårten e a uno stormo di oche selvatiche attraverso tutta la Svezia, fino alla Lapponia e ritorno.
[continua a leggere qui]

Purtroppo in Italia Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson non è molto conosciuto, in Svezia invece è diventato una specie di fenomeno: è talmente celebre che ha dato il nome ad un treno, un aereo (a forma di oca!!!) e a parecchi ristoranti.

Nel 1981 ne è stato tratto anche un cartone animato   trasmesso anche in Italia dalla Rai col titolo di “Nils Holgersson“.

L’autrice Selma Lagerlöf era un’insegnante elementare, inventò questa storia per utilizzarla a scuola per parlare di geografia ai suoi studenti, ma di certo non si aspettava quello che poi sarebbe accaduto: Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson divenne in breve tempo un fenomeno letterario. Questo piccolo libro, pensate, ha influenzato addirittura Konrad Lorenz come raccontò lui stesso durante la conferenza per la consegna del premio Nobel per Medicina e Fisiologia che vinse nel 1973:

“un altro fattore importante è stato quando mi è stato letto il racconto Nils Holgersson di Selma Lagerlöf – non sapevo a quell’epoca ancora leggere. Da allora in poi, desiderai ardentemente di diventare un’oca selvatica e, rendendomi conto che questo era impossibile, ho voluto disperatamente averne una e solo quando questa cosa si è rivelata impossibile, io mi sono risolto per le anatre domestiche

Vi ho convinto?  Spero di sì 😉

Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson
di Selma Lagerlof
Mondadori Oscar Junior
€ 9.00
sconto 30%
€ 6.30

fino al 19 giungo questo libro e tutti i libri per ragazzi dai 6 ai 9 anni ed. Mondadori saranno scontati del 30%!

E’ online il nuovo AMEMì di maggio!

15 maggio 2011

Cos’è AMEMI’?
Come scritto nella pagina del nostro sito Amemì e Informalibri che trovate in alto a sinistra:

AMEMI’ è il mensile dedicato ai giovani lettori, gratuito presso i nostri punti vendita. Ogni mese tante novità, promozioni, consigli del libraio, interviste agli autori e eventi legati alla letteratura per l’infanzia. Qui puoi scaricare il pdf.

Una curiosità: sapete che le copertine di Amemì diventano dei bellissimi poster? Potreste collezionarli tutti e creare la vostra galleria d’arte 😉

Avrete sicuramente notato che è cambiata un po’ la grafica del nostro sito, come il mese scorso abbiamo usato l’immagine di copertina dell’Amemì,  un piccolo omaggio che facciamo ai bravissimi illustratori.

Ogni mese la grafica della copertina dell’AMEMI’ è curata da un’illustratore diverso, questo mese è Cristiana Cerretti:

Cristiana lavora a Roma nello studio B5 di Trastevere, ha disegnato più di quaranta libri con editori italiani e stranieri. Vibe in campagna alle porte di Roma con un cane nero. Collabora con la galleria Tricmia per la quale ha dipinto cinquanta mini tele di animali inventati dal titolo “Bestie Rare”.  Insegna Illustrazione all’Accademia delle Belle Arti e Nuove Tecnologie di Roma. http://www.cristianacerretti.it/

E tu? sei un illustratore? Ti piacerebbe illustrare il prossimo Amemì? manda una mail conqualche immagine dei tuoi lavori a: eventi.mf@libreriemondadori.com

Ma oltre alla nuova bellisima grafica, il nuovo Amemì offre tante novità:

un’intervista a Sabina Colloredo a pag.2 di Amemì:
“dai racconti di Zoe destinati ai più piccoli alle splendide biografie romanzate di Peggy Guggenheim alle storie degli dèi greci, la Colloredo dimostra di essere una attenta e fedele interprete della cultura femminile
” (cit. dalla pagina a lei dedicata nel sito delle Edizioni EL )

Le novità di letteratura per l’infanzia che non possono mancare

i consigli del Librayo: questo mese a cura di Roberta Bompan della libreria Mondadori di Riccione


gli eventi di maggio dedicati alla letteratura per l’infanzia: premi, mostre, festival e film ispirati ai libri

e tanto altro ancora…. scarica qui l’AMEMI’ di maggio in formato pdf, in settimana sarà anche in libreria in formato cartaceo, gratis!

La Russia, Paese ospite d’onore al Salone del Libro di Torino

13 maggio 2011

Ogni anno al Salone del LIbro di Torino c’è un paese ospite, un’occasione irripetibile per conoscerne la storia, la cultura e soprattutto gli scrittori. Quest’anno c’è la Russia, qui la pagina dedicata a tuti gli eventi.
Oltre ad incontri con scrittori russi, ci saranno letture improvvisate di poesie  (nel senso che non saranno annunciate!) in giro per la città ,  una specie di terrorismo letterario!  mentre sarete a spasso per le vie di Torino vi potrebbe capitare di ascoltare all’angolo della strada un giovane studente che declama una poesia o un testo in prosa, ci sarà poi un famosissimo chef che preparerà specialità con ingredienti fatti arrivare direttamente da Mosca irreperibili in Italia, e poi mostre, dibattiti, incontri sulla letteratura per l’infanzia e una chicca: una copia museale, appositamente preparata per l’evento torinese, dell’unico manoscritto al mondo (il cosiddetto «Codice Moscovita») autografato da Giordano Bruno, conservato nella Biblioteca di Stato Russa.

E sapete chi sarà a invitare i torinesi al Salone?  Fëdor Dostoevski, Sasha Sokolov e Lev Tolstoj. Alcuni graffiti dipinti dall’artista Alena Gutkina sono stati collocati nelle vie e nelle piazze del centro. In ognuno dei graffiti-dipinti i passanti possono riconoscere i tratti celebri o meno di scrittori russi classici e contemporanei e leggere citazioni da loro opere. Le passeggiate per le vie di Torino dei suoi abitanti e dei suoi visitatori si trasformeranno così in un piacevole rompicapo letterario.


“Nel 1988 Iosif Brodskij, durante la cerimonia di apertura del primo Salone Internazionale del Libro di Torino lo descrisse come «una brillante idea con uno sprazzo di follia»”

Chi è Iosif Brodski? Qui la pagina di wikipedia a lui dedicata.
Per saperne di più su questo grande scrittore cliccate sull’immagine qui a sinistra, “Fondamenta degli Incurabili” ed. Adelphi Piccola Biblioteca, è il suo libro più conosciuto in Italia.

«Il pizzo verticale delle facciate veneziane è il più bel disegno che il tempo-alias-acqua abbia lasciato sulla terraferma, in qualsiasi parte del globo». Parlare di Venezia significa parlare di tutto – e in particolare della letteratura, del tempo, della forma, dell’occhio che la guarda. Così è per Brodskij in senso pienamente letterale.”

Vi ricordo che tutti i libri dell’editore Adelphi nelle collane: Piccola biblioteca e Gli Adelphi sono scontati del 25% fino al 16 maggio. Qui la pagina delle nostre promozioni.

Se questo fine settimana avrete modo di andare a Torino (beati voi…) mi raccomando, visitate il padiglione dedicato alla Russia!

150 grandi libri

12 maggio 2011

Per i 150 anni dell’Unità d’Italia la trasmissione di radio 3 Fahrenheit ha proposto agli ascoltatori di indicare 150 grandi libri che hanno scandito la storia d’Italia.

Ne stanno parlando proprio ora in diretta al Salone del Libro di Torino.

Qui l’elenco completo.

A me sembra un po’ grave che manchi Se questo è un uomo

 manca il testo della nostra Costituzione, manca Gianni Rodari, Benni, manca Sciascia!
come fa a mancare il Giorno della civetta?

e ancora: mancano Calvino, Pasolini, e manca Roberto Saviano.
Com’è possibile che sia stato escluso Gomorra? un libro che ha scosso la politica, la cultura e le nostre coscienze in maniera irreversibile.

e poi manca Pinocchio!

E voi lettori he ne pensate? Cosa manca secondo voi? e quali titoli invece togliereste dall’elenco?

La lettera di Michela Murgia per noi librai

10 maggio 2011

Questa è la lettera che noi librai abbiamo ricevuto da Michela Murgia, ne ho parlato nel post di ieri.

fonte: il profilo Facebook di Michela Murgia

Questa è la lettera che ho scritto due mesi fa ai librai per spiegare Ave Mary

pubblicata da Michela Murgia il giorno martedì 10 maggio 2011 alle ore 14.06

Cara amica, caro amico

i motivi per cui si scrivono libri come questo non sono facili da spiegare.

Partono da dinamiche intime e personali, ma diventano forti con quello che trovano intorno. Possono volerci anni, poi capita che a un certo punto la tua vita e la storia in cui sei immersa entrino in risonanza, e allora hai l’impressione che proprio in quel momento ci sia qualcosa di importante da dire, ma che nessuno lo stia dicendo nel modo in cui avresti bisogno di sentirlo tu.

Ave Mary è nato due anni fa proprio in un momento così, quando si cercava di ricominciava a parlare del femminile in modo diverso. Il bisogno di affrontare il discorso è sorto tra donne, durante una sera di riflessioni sincere su noi stesse e sui modelli culturali a cui eravamo state vincolate nostro malgrado. Da qualunque direzione partissimo nel ragionare, le conclusioni ci riportavano sempre allo stesso punto: la religione cattolica, una prodigiosa fucina di modelli coercitivi per le donne che eravamo e che avevamo attorno, anche di quelle che credevano di non avere alcun legame con una prospettiva di fede.

Quella sera tornai a casa desiderando leggere un libro che approfondisse il discorso.

L’ho cercato per mesi, l’ho aspettato per quasi due anni. Alla fine l’ho scritto.

Non ha la pretesa di fare la differenza o di cambiare il corso di un dibattito già molto attivo, ma spero che possa aggiungere una prospettiva diversa – quella della fede e del suo potentissimo immaginario – di cui spesso le donne stesse nel riflettere di sé non hanno tenuto abbastanza conto.

Fare i conti con quell’immaginario voleva dire fare i conti anche con Maria, certo. Ma questo non è un libro sulla Madonna e non ha niente di specialistico. È un libro su di me, su mia madre, sulle mie amiche e le loro figlie, sulla mia panettiera, la mia maestra e la mia postina. Su tutte le donne che conosco e ri-conosco. Dentro c’è il racconto di alcune delle storie di cui siamo figlie e di cui sono figli anche i nostri uomini: quelli che ci vorrebbero belle e silenti, ma soprattutto gli altri, quelli che vorrebbero amarci per come siamo e non per come tutti dicono che dovremmo essere. Questo libro è anche per loro, e l’ho scritto con la consapevolezza che da questa storia falsa non esce nessuno se non ci decidiamo a uscirne insieme.

Grazie, davvero

Michela

Non vedo l’ora che arrivi in libreria “Ave Mary” di Michela Murgia, un libro necessario

9 maggio 2011

Oggi vi racconterò del nuovo libro di Michela Murgia l’autrice di Accabadora ed. Einaudi vincitrice del Premio Campiello 2010 e di Il Mondo Deve Sapere ed. ISBN da cui il regista Paolo Virzì ha tratto il film Tutta la Vita Davanti.
Il nuovo libro in uscita il 13 maggio sempre per Einaudi Stile Libero si intitolerà “Ave Mary. E la chiesa inventò la donna” e sarà presentato il 14 al Salone del Libro di Torino alle 19,30 in Sala Azzurra.

Sabato sera era a Che tempo che fa, ascoltatela e mi darete ragione…
Rai.TV – Che tempo che fa 2010-2011 – Michela Murgia.

Circa un mese fa in libreria è arrivata la proposta d’ordine per questo libro, gli editori ci mandano con un po’ di anticipo le schede editoriali dei libri in uscita così che noi librai possiamo farci un’idea e decidere se e quante copie ordinare.
La scheda di “Ave Mary” me la ricordo ancora. Ogni settimana ne arrivano centinaia, i libri in uscita sono sempre tantissimi e vi assicuro che non tutti lasciano il segno. Ma sarà perché Michela Murgia è una delle mie scrittrici preferite, sarà perchè la lettura di Accabadora mi ha incantata, sarà perché ogni volta che ho avuto occasione di ascoltarla, di leggere i suoi articoli i suoi libri…ho sentito che qualcosa era cambiato, perché esiste un prima e un dopo i libri di Michela Murgia, sarà perché il suo nuovo libro lo aspettavo con ansia, io quella scheda la ricordo ancora

Gli editori scrivono sempre le stesse cose: libro imperdibile, storia sconvolgente, scrittura innovativa ecc, credendo che questo serva a convincerci ad aumentare il numero delle copie in ordine, invece in quella scheda non era l’editore a parlare, no, era proprio Michela che rivolgendosi direttamente a noi librai, a me che leggevo di fronte allo schermo del pc, mi ha raccontato delle parole, dei mondi e delle storie che avrei trovato nel suo libro. E ho subito capito che “Ave Mary” sarebbe diventato un libro necessario.

Ci sono libri che hanno poca vita tra i nostri scaffali, per mille ragioni: perché non sono poi così belli, perché nessuno li ha voluti, perché pur essendo bei libri noi librai non siamo stati in grado di consigliarli a voi lettori;  invece i libri di Michela Murgia sono libri che restano, sono libri che non andranno mai in resa perché dicono cose che anche noi avremmo voluto dire ma non siamo stati in grado di farlo perchè non avevamo le parole. E invece Michela sì.
Leggo i suoi articoli e ci ritrovo i miei pensieri confusi descritti in parole semplici e definitive, leggo i suoi libri e a volte mi fermo stupita perché Michela riesce a far parlare anche i silenzi.
Michela è una scrittrice vera, ha quella cosa che io chiamo “la voce”.  Pochi scrittori ce l’hanno, molti scrivono solo storie, storie che dopo averle lette non succede nulla, e invece le sue ti lasciano lì ferma perché dentro di te si è aperto un nuovo spazio con sentimenti pensieri e idee che prima non conoscevi, e stai lì ferma ad accogliere questo nuovo spazio che ti è stato regalato, stai lì ferma ad esplorarlo.

Il nuovo libro “Ave Mary” sarà pieno di storie, non è un romanzo, è una “conversazione” come l’ha definito lei, racconta di donne, della sua mamma, la sua postina, le sue maestre, le sue nipoti, di come siamo tutte noi donne normali e soprattutto di come l’immaginario femminile sia stato costruito sulla base dell’iconografia cristiana, a nostra insaputa…

Non voglio scrivere altro, potrei continuare per ore a raccontare del perché vorrei che tutti leggessero i libri di Michela Murgia, ma mi fermo qui perché cari lettori  non voglio rovinarvi il piacere di incontrare le sue parole e le sue storie. Ma un’ultima cosa voglio dirla:  sono libri come AccabadoraAve Mary, Il Mondo Deve Sapere che mi rendono orgogliosa del mio lavoro, che danno valore ai miei scaffali, che mi danno il gusto e il piacere di parlare con voi lettori per proporvi nuove letture.

Ave Mary uscirà il 13 giugno, lo aspetto con ansia, spero che lo leggiate tutti.
Buona lettura!

Bau! Una Biblioteca da Cani, ci saremo anche noi!

7 maggio 2011

Domani 8 giugno parteciperemo anche noi con un bel banco pieno pieno di libri all’evento organizzato dalla biblioteca R. Fucini di Empoli:

“BAU! Una biblioteca da cani “

dalle 16 alle 20 al Chiostro degli Agostiniani.

un’intera giornata dediata ai nostri amici cuccioli

Ci saranno:
l’Associazione Gruppo Arca Onlus che gestisce il canile rifugio municipale allestirà uno spazio informativo e una mostra fotografica dedicati al randagismo

L’associazione Antropozoa che organizzerà incontri ravvicinati per piccoli gruppi di bambini per dare e ricevere coccole e carezze

 i veterinari dell’Ufficio Sanità Animale della ASL 11 di Empoli in collaborazione con l’Ufficio Ambiente del Comune di Empoli che offriranno informazioni specialistiche e dettagliate sulla normativa relativa al possesso di cani

il direttore del dipartimento, dr.ssa Donatella De Monte e il dott. AndreaMarconi che forniranno utili consigli sui fondamenti dell’educazione del cane e sulle caratteristiche e i doveri del “buon padrone”

l’Ente Nazionale Cinofili Italiani, rappresentato dal presidente Francesco Balducci, che insieme al presidente del Gruppo cinofilo empolese Fabiana Bazzani, offrirà la sua professionalità nel consigliare i futuri proprietari sulle razze più adatte alle loro esigenze

e tanto altro ancora….

Consulta qui tutto il programma.